La nostra storia

 

 

Un’azienda e un brevetto

unico

La nostra attività nasce da una felice intuizione quando, nel 1998, utilizziamo la vetrofusione abbinando il semplice vetro a quello altamente tecnologico prodotto dalla Zaot srl, altra azienda di famiglia.
La vetrofusione è una tecnica antica che risale addirittura ai tempi degli Egizi: consiste nel fondere pezzi di vetro ad alta temperatura in appositi forni per produrre decorazioni di ogni tipo. Una lavorazione pressoché in disuso oggi perché costosa: sarebbe impensabile produrre vetro colorato per la sola vetrofusione, ma noi ci riusciamo riutilizzando materiale di disponibile in azienda.
Dopo le prime sperimentazioni abbiamo depositato il brevetto, registrato il marchio Bardelli e da quel momento ci siamo è dedicati allo sviluppo.

I nostri vetri hanno colorazioni diverse in base all’esposizione alla luce. E il merito è di un trattamento ulteriore detto “dicroico”. Siamo gli unici a farlo in Italia anche per decorazioni di grandi dimensioni.

 

 

Nel nostro laboratorio opera un team tutto al femminile diretto dall’Architetto Sara Zanoni, che progetta e coordina tutti gli aspetti fino alla definizione del più piccolo e minuzioso dettaglio per garantire ai clienti soluzioni sempre ottimali e personalizzate. Facciamo tutto a mano, spaziando da bomboniere, oggettistica e bijoux di ogni tipo, vetrate e quadri, arredi e lampade, persino arte sacra.

L’amore e la passione per ciò che viene realizzato in laboratorio traspare nella cura e nell’attenzione dedicata al cliente, che viene seguito in tutte le fasi delle scelte, che si tratti di bomboniere, oggettistica, oggetti d’arredamento o le vetrate.